Percorsi di formazione iniziale

Percorsi abilitanti e norme Ministeriali – DPCM del 4 agosto 2023

Percorsi abilitanti 30 CFU art. 13
Iscrizioni aperte – CLICCA QUI

Pagina informativa e non ufficiale di nessun ateneo
Le informazioni sono riferite alle normative, reperibili sul portale ufficiale del Ministero, sui percorsi abilitanti ai sensi del DPCM del 4 agosto 2023.

PERCORSI DI FORMAZIONE INIZIALE

Il DL n. 36/2022 convertito in Legge (art. 44, Legge n. 79 del 29 giugno 2022) istituisce il nuovo percorso abilitante di formazione iniziale del personale docente della scuola secondaria di I e II grado. Il DPCM del 04.08.2023, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 25 settembre 2023, definisce il percorso universitario e accademico di formazione iniziale e abilitazione dei docenti su posto comune (compresi gli insegnanti tecnico-pratici) e determina i criteri e i contenuti dell’offerta formativa, le modalità organizzative, i criteri e le modalità di svolgimento della prova finale, al fine del conseguimento dell’abilitazione, per le relative classi di concorso.

Attivazione percorsi abilitanti
E’ stato firmato in data 23 aprile 2024 il decreto n. 621 che va a ripartire i posti autorizzati e a fissare i criteri di selezione nel caso le domande dei candidati siano superiori ai posti.
51.753 i posti totali disponibili per i percorsi abilitanti dei docenti attivabili per l’anno accademico 2023-2024 dalle istituzioni universitarie e AFAM di formazione iniziale e di abilitazione dei docenti di posto comune delle scuole secondarie di primo e secondo grado.

I posti sono stati individuati considerando il fabbisogno espresso dal Ministero dell’Istruzione e del Merito su base regionale e per classe di concorso e l’offerta formativa presentata dalle istituzioni universitarie e AFAM.
I decreti firmati dal Ministro Bernini fanno seguito all’avviso di febbraio scorso con l’elenco dei percorsi autorizzati per ciascun ateneo e istituzione AFAM.

E’ stata definita anche la quota di posti riservata del 45% a favore di chi ha una determinata anzianità di servizio nell’insegnamento. Nell’ambito di questa quota il 5% è destinato ai titolari di contratti di docenza nei percorsi di istruzione e formazione professionale delle regioni.

Riguardo alla distribuzione: in caso di Centri costituiti da più Università o Istituzioni AFAM, i posti sono assegnati alla sola istituzione capofila del Centro che poi avrà il compito di ripartirli tra tutte le Istituzioni aggregate.

Compatibilità doppia immatricolazione percorsi abilitanti
Si applicano le normative previste dalla legge 33/2022 e relative faq

Tabella posti disponibili suddivisi per ateneo e classe di concorso

TIPOLOGIE DI CORSI PREVISTI

Facciamo chiarezza illustrando la normativa ed i nuovi percorsi abilitati all’insegnamento 30 – 36 – 60 CFU.
L’offerta formativa dei percorsi universitari e accademici di formazione iniziale e di abilitazione dei docenti erogata dalle università e dalle istituzioni AFAM è articolata come segue:

a) Percorso universitario o accademico abilitante di formazione iniziale di 60 CFU/CFA – ALLEGATO 1
Corsi abilitanti destinati agli aspiranti laureati (magistrale o magistrale a ciclo unico o titolo equivalente) e laureandi con almeno 180 crediti (ALLEGATO 1 DPCM 4/8/2023). Diploma ITP per le classi di concorso della tabella B.

b) Percorso universitario o accademico abilitante di formazione iniziale di 30 CFU/CFA – ALLEGATO 2
Corsi abilitanti destinati:

  • A coloro che hanno svolto servizio presso le istituzioni scolastiche statali o presso le scuole paritarie per almeno tre anni, anche non continuativi, di cui almeno uno nella specifica classe di concorso per la quale scelgono di conseguire l’abilitazione, nei cinque anni precedenti (Art. 2-ter, comma 4-bis del DL 59/2017).
  • A coloro che hanno sostenuto la prova concorsuale relativa alla procedura straordinaria bis (Art. 2-ter, comma 4-bis del DL 59/2017).
  • Ai vincitori del concorso, sia della fase transitoria entro il 31/12/2024 che a regime dall’1/1/2025, che non hanno l’abilitazione all’insegnamento e hanno partecipato alla procedura concorsuale in quanto docenti con almeno 3 anni di servizio nei cinque anni precedenti nella scuola statale.

c) Percorso universitario o accademico di formazione iniziale di 30 CFU/CFA – ALLEGATO 3
Corsi abilitanti destinati all’acquisizione dei primi 30 CFU/CFA del nuovo percorso di abilitazione come requisito che permette, in assenza di abilitazione, la partecipazione al secondo concorso della fase transitoria entro il 31/12/2024 (Art. 18-bis, comma 3, primo periodo del decreto legislativo n. 59 del 2017, art. 14, comma 2, del DPCM 4 agosto 2023 e ALLEGATO 3 DPCM 4/8/2023).

d) percorso universitario o accademico abilitante di formazione iniziale di 30 CFU/CFA – ALLEGATO 4
Percorso abilitante relativo agli ulteriori 30 CFU/CFA riservato a coloro che in possesso dei primi 30 CFU/CFA (di cui al percorso c) superano la seconda procedura concorsuale della fase transitoria entro il 31/12/2024 (Art.18-bis, comma 3, secondo periodo del decreto legislativo n. 59 del 2017 e art. 14, comma 3, del DPCM 4 agosto 2023).

e) percorso universitario o accademico abilitante di formazione iniziale di 36 CFU/CFA – ALLEGATO 5
Corsi abilitanti destinati a coloro che hanno partecipato alla procedura concorsuale della fase transitoria entro il 31/12/2024 con i 24 CFU/CFA conseguiti entro il 31 ottobre 2022 e, avendola superata, accedono al percorso abilitante per acquisire i restanti 36 CFU/CFA (Art.18-bis, comma 4, del decreto legislativo n. 59 del 2017 e art. 14, comma 4, del DPCM 4 agosto 2023).

MODALITÀ DI AMMISSIONE

Ciascun candidato può presentare domanda di partecipazione per percorsi relativi alla medesima classe di concorso in una sola istituzione.

I percorsi abilitanti all’insegnamento verranno attivati e organizzati dalle Istituzioni Universitari e AFAM che hanno ottenuto l’accreditamento. Ogni ateneo emanerà il relativo bando

Percorsi abilitanti da 30 CFU (Art. 13 comma 2 del DPCM)
Destinati a chi è già abilitato su altra classe di concorso o specializzato su sostegno

N.B. Si ricorda che i corsi abilitanti da 30 CFU/CFA ART. 13 riservati ai docenti già in possesso di un’altra abilitazione o della specializzazione su sostegno non sono a numero chiuso.

POSTI DISPONIBILI

Il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha predisposto il fabbisogno triennale dei docenti da abilitare ed il numero è stato trasmesso al Ministero dell’Università e della Ricerca. Il fabbisogno dei posti disponibili attivabili nelle Università riguarderà gli anni 2023/24, 2024/25, 2025/26 come da DPCM 4 agosto 2023.

    30 CFU art. 13: non faranno parte del numero stimato i docenti che dovranno conseguire un’ulteriore abilitazione rispetto a quella già in possesso o al titolo di specializzazione.

    ISCRIZIONE E CRITERI DI AMMISSIONE AI PERCORSI ABILITANTI

    Ciascun candidato può presentare domanda di partecipazione per percorsi relativi alla medesima classe di concorso in una sola istituzione.

    Valutazione titoli:

    1. Allegato B al dm n 621/2024 Tabella valutazione titoli per accesso ai percorsi da 60 CFU:

    • Qualora le domande di ammissione dei canditati ai percorsi di cui alla lettera a) – 60 CFU/CFA eccedano i posti autorizzati;
    • Qualora le domande di ammissione dei canditati ai percorsi di cui alla lettera c) destinati all’acquisizione dei primi 30 CFU/CFA del nuovo percorso di abilitazione, requisito che permette, in assenza di abilitazione, la partecipazione al secondo concorso della fase transitoria entro il 31/12/2024 eccedano i posti autorizzati.

    2. Allegato A al dm n. 620/2024 Tabella valutazione titoli per accedere alla riserva dei posti

    • Qualora le domande di ammissione dei candidati beneficiari della riserva del 45% di cui alla lettera a) – accesso ai 60 CFU/CFA – eccedano i posti riservati;
    • Qualora le domande di ammissione partecipanti al percorso di cui alla lettera b) – 30 CFU/CFA riservato a coloro che hanno svolto servizio presso le istituzioni scolastiche statali o presso le scuole paritarie per almeno tre anni, anche non continuativi, di cui almeno uno nella specifica classe di concorso per la quale scelgono di conseguire l’abilitazione, nei cinque anni precedenti; e a coloro che hanno sostenuto la prova concorsuale relativa alla procedura straordinaria bis – eccedano i posti autorizzati e riservati

      RISERVA DEI POSTI

      Per l’anno accademico 2023/24 è riservata una quota di posti nella misura del 45 per cento dei posti autorizzati per ogni percorso formativo da 60 CFU/CFA accreditato:

      A coloro che hanno svolto servizio presso le istituzioni scolastiche statali o presso le scuole paritarie per almeno tre anni, anche non continuativi, di cui almeno uno nella specifica classe di concorso per la quale scelgono di conseguire l’abilitazione, nei cinque anni precedenti;

      A coloro che hanno sostenuto la prova concorsuale relativa alla procedura straordinaria bis.

      Nell’ambito della suddetta quota di riserva, il 5 per cento è destinato ai titolari di contratti di docenza nell’ambito di percorsi di istruzione e formazione professionale delle regioni. Qualora le domande presentate dai candidati destinatari della quota di riserva del 5 per cento fossero inferiori al numero di posti riservati, i posti residui sono resi disponibili sulla riserva complessiva.

      TITOLI VALUTABILI ALLEGATO B

      Percorsi abilitanti 2023/2024, ecco quanti punti valgono i titoli come da allegato B DM 621:

      • Votazione conseguita nel titolo di accesso alla specifica classe di concorso. Diploma di laurea di vecchio ordinamento, laurea specialistica, laurea magistrale, diploma accademico di vecchio ordinamento (purché in possesso del titolo di scuola secondaria superiore), diploma accademico di secondo livello, diploma di scuola superiore (per gli ITP): 1 punto per ogni votazione superiore a 95/100 e ulteriori 2 punti in caso di attribuzione della lode.
      • Votazione media ponderata conseguita negli esami del corso di studi a ciclo unico o nel corso di laurea magistrale: 1 punto per ogni votazione media ponderata superiore a 25/30.
      • Ulteriori titoli di studio diversi dal titolo di accesso: 2 o 3 punti
      • Master di secondo livello: 1 punto per ciascuno
      • Diploma di specializzazione e Diploma di perfezionamento conseguito presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia: 2 punti ogni titolo
      • Dottorati: 3 punti per ciascuno
      • Certificazioni linguistiche: Livello C1 0,5 punti, C2 1 punto
      • Servizio: 1 punto per ciascun anno di servizio nella classe di concorso non specifica, due nella classe di concorso specifica.

      TITOLI VALUTABILI PER I POSTI A RISERVA

      Percorsi abilitanti 2023/2024, ecco quanti punti valgono i titoli come da allegato A DM 621:

      • Votazione conseguita nel titolo di accesso alla specifica classe di concorso. Diploma di laurea di vecchio ordinamento, laurea specialistica, laurea magistrale, diploma accademico di vecchio ordinamento (purché in possesso del titolo di scuola secondaria superiore), diploma accademico di secondo livello, diploma di scuola superiore (per gli ITP): 1 punto per ogni votazione superiore a 95/100 e ulteriori 2 punti in caso di attribuzione della lode.
      • Inserimento in graduatoria per i candidati che non rientrano nella riserva (dall’anno accademico 2024/2025): 2 punti
      • Dottorati: 3 punti per ciascuno
      • Servizio: 3 punti per ciascun anno di servizio nella classe di concorso non specifica, sei nella classe di concorso specifica.
      • Diploma di specializzazione e Diploma di perfezionamento conseguito presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia: 2 punti ogni titolo
      • Certificazioni linguistiche: Livello C1 0,5 punti, C2 1 punto
      • Ulteriori titoli di studio diversi dal titolo di accesso: 2 o 3 punti
      • Master di secondo livello: 1 punto per ciascuno

        PERCORSI ABILITANTI ALL’INSEGNAMENTO

        Compila il seguente form per ricevere gli aggiornamenti sulla nuova riforma MIUR 30 – 36 – 60 CFU

        Info e News

        Info e news(Obbligatorio)
        Solo ai fini statistici indica una classe di concorso di interesse non presente nelle precedenti
        Nome(Obbligatorio)
        Email(Obbligatorio)

        NORMATIVA PERCORSI 30 – 36 – 60 CFU

        Il 25 Settembre 2023 è stato pubblicato in gazzetta ufficiale il Decreto legge che regola i nuovi percorsi di abilitazione Docenti.
        I corsi abilitanti per l’insegnamento verranno attivati già nell’anno accademico 2023/2024 come disciplinato dal DPCM del 4 agosto 2023 e delineato dal Decreto Legge n. 36/2022.

        Ai sensi dell’art. 4 del DPCM 4 agosto 2023 le Università e le Istituzioni AFAM potranno erogare i corsi abilitanti da 30 o 36 CFU solo a seguito dell’accreditamento del relativo percorso formativo da 60 CFU con decreto del Ministro dell’università e della ricerca, adottato su parere conforme dell’ANVUR.

        Il Ministero con nota 3042 del 15 febbraio 2024 ha comunicato che i percorsi abilitanti, ai sensi dell’art. 13 comma 6 DPCM 4 agosto 2023 (30 CFU), possono essere attivati dalle Università accreditate.

        30 CFU ART.13 – Docenti abilitati o specializzati

        Possono accedere al nuovo percorso di abilitazione 30 cfu art. 13 MIUR:

        • Docenti abilitati sul altra classe di concorso e/o su altro grado d’istruzione
        • Docenti specializzati Tfa Sostegno
        • Titolo di abilitazione o specializzazione conseguito all’estero. Sono, altresì, ammessi con riserva coloro che, avendo conseguito il titolo di abilitazione o specializzazione all’estero, abbiano presentato la relativa domanda di riconoscimento alla Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione, entro il termine per la presentazione della domanda di iscrizione. Il titolo verrà rilasciato in ogni caso solo nel caso di accoglimento della domanda di riconoscimento.

        30 CFU Docenti con tre anni di servizio

        Il percorso di 30 CFU per i Docenti con tre anni di servizio è riservato ai seguenti candidati:

        • Docenti con almeno tre anni di servizio nella scuola statale, di cui almeno uno specifico, negli ultimi cinque anni, sulla classe di concorso per la quale si partecipa all’abilitazione
        • Docenti vincitori di concorso ma non abilitati
        • Docenti che hanno partecipato al concorso straordinario bis DM 108/2022

        36 CFU requisiti

        Il percorso di 36 CFU è riservato ai docenti che hanno ottenuto i 24 CFU entro il 31 ottobre 2022 e che, entro il 31 dicembre 2024, partecipano e superano un concorso docenti.

        60 CFU REQUISITI

        Possono accedere al nuovo percorso di abilitazione all’insegnamento MIUR:

        • Docenti già inseriti in GPS
        • Laureati in possesso di una Laurea Magistrale o Magistrale a ciclo unico, oppure in possesso del diploma dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica di II livello, oppure di titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data di pubblicazione del bando in possesso dei requisiti stabiliti dalle tabelle MIUR per l’accesso all’insegnamento.
        • Gli iscritti a un corso di laurea magistrale o a un percorso di Laurea a ciclo unico (in quest’ultimo caso è richiesto il possesso di almeno 180 CFU).
          Il percorso di Laurea, oltre a rientrare nei titoli validi per l’accesso ad una classe di insegnamento come da tabelle MIUR in vigore, andrà conseguito prima della conclusione del percorso 60 CFU a cui si partecipa.
        • Diplomati ITP – Docenti Tecnico Pratico (fino al 31 dicembre 2024). Dal 1° gennaio 2025, al termine della fase transitoria, sarà invece necessario il possesso di una laurea triennale coerente.

        Il titolo di accesso alla classe di concorso di interesse può essere verificato sul sito del Ministero dell’Istruzione e del Merito.

        MODALITA’ DI EROGAZIONE

        I percorsi di abilitazione all’insegnamento 30 e 60 CFU potranno essere erogati nelle seguenti modalità:

        • 60 CFU per gli anni accademici 2023/2024 e 2024/2025 possono essere svolti in modalità telematica, sempre sincrona, per non più del 50% del totale, ad eccezione delle attività di tirocinio e laboratorio.

        • 30 CFU ar.t 13 è possibile erogare i corsi interamente in modalità telematica sincrona;
        • 30 CFU per docenti con tre anni di servizio (negli ultimi cinque) di cui uno sulla classe di concorso per cui si richiedere l’abilitazione – tirocini in presenza.

        Ogni singolo ateneo emanerà i propri regolamenti come stabilito dal DPCM 4 agosto 2023, secondo il Decreto PA bis, convertito nella legge n. 112 del 10 agosto 2023 e le disposizioni Ministeriali.

        Accreditamento al MIUR

        I percorsi 30 – 36 – 60 CFU verranno attivati dalle Università fisiche e telematiche che riceveranno riconoscimento percorso 60 CFU al MIUR ed in base ai decreti di accreditamento per le classi di concorso richieste.